La Preffetura Maritima di Cherbourg (Normandia)

Eccomi alla Preffetura Maritima indove he el centro radio della Marina,questa Prefettura he situata in una strada molto animata,con numerose caffé,cinéma e tant'altre commerci;era la strada che le marinaï preferivano.....Il portale della Prefettura era costituito da due battente di porta molto alti fatti con legno pesante e robusto,entrando,alla destra c'era una cabina di vetro occupata da due carabinieri maritimi facendo la guardia,un corridoïo lastrato portava ,a un edificio di 4 piani e de stilo anziano,il Ammiraglio e suo Stato-Maggiore,se trovava al terzo piano; di fronte,ma a la sinistra,un edifizio di  1 piano aveva una grande sala indove il personale se riposava,gli amaca e cassone individuale erano in fondo della stanza,in mezzo,due tavolone di leccio servevano a le giovane marinari a scrivere,leggere e a le giocchi. Al entrata,la doccia,le toiletti,il tutto per una décena de giovanotti. Viso a questo edifizio un'altro di 1 piano se trovava una vasta sala,quella della radio arredata sul tutta la sua lunghezza da una tavola de legno spesso,intorno a laquale posavano sul sedile girevole le operatore che assicuraveno  ognuno una veglia,su la tavola,davanti l'operatore c'era un ricevitore con la sua cuffia,un quaderno di servizio,uno di tfc,un bloco per messaggi,due matite nere una riga e una gomma,alla sua sinistra ,una scatola di comando a distanza per il trasmettitore,a la sua destra il manipolatore verticale ; la prima veglia era per le giovane, per abituare loro polso con le nave navigando nella zona di Cherbourg e con una stazione del'armata di terra che si trovava a Rennes,fuori degli bollettini Météo e le avvise per le navigatore fermava poco roba da trasmettere,questa veglia se chiamava "Le Zone".La seconda veglia era più consequente comportava una vacazione per giorno con Boulogne (Porto di pesca) per il tfc con le motopescherecci Nordici,Bretone o Normande ,me messaggi erano emanante dei famiglie o allora degli armatore chi davano i consegna, era "La Onda Litorale Nord";se le operatore della prima veglia erano giudicati abbastanza buoni quelle della seconda erano buoni. La terza veglia era riservata a tutti le stazione Marina di Francia e sue colonie poi le giorni  de 0700 a 0800 ore un collegamento con la polizia di Coutances (Normandia),di più la permanenza con tutti le nave e le sommergibole ,queste operatore erano molto buone .Per finire la quarta veglia era quella della sicurezza della vita umana sul 600 metri corrispondente de 500 kcs assicurata per le campione era l'apoteosi del genere,le operatore del 500 kcs combattevano anche tutti le nave de commercio e di pesca del mondo trasmettevano e ricevevano dei messagge di particolare ,ma anche delle compagnie maritime e le sue flotti per comandi de vivere e di carburante altre messaggi permettando de stabilire dei consultazione medicale e di più,tutti le tre ore a contare de 00h00  ricevevano da le nave,per il servizio météo dei osservazione météorologico,in corso degli festi principale le piroscafi mandavano multitudine di télégramma,il operatore doveva contare le parole e contabilisarli in vista dei tasse costieri ,terrestri e télégrafici per fare la conversione in franco oro,la sua stazione era veramente un ufficio postale;il radio del 500 kcs trametteva anche le avvise di urgenza,avvise a le navigatore concernando un relitto alla deriva,un faro spento o pure un radiofaro che non trasmetteva più lu suo segnale di localisazione,leavvisi de ventata o di tempesta e segnalava pure il punto indove potendo trovarsi una nave i difficoltà.

      Su il 500kcs se ricevevano tutti le message urgenti e le SOS,cosa che necessitava permanenza e rigore un SOS potendo essere inviato  a ogni instante,per permettere a gli nave de potenza di emissione debole di farse sentire essendo in pericolo tutti le ore  di +15 a+ 18 e di +45 a+ 48 il silenzio radio deve essere assoluto e osservato da tutti  fissi o mobili.....Che lavoro ! Ma ache che fierezza di lavorare per la sicurezza in mare..........

Tomaso.